detrazioni-fiscali-sostituzione-infissi-testa

Detrazione fiscale 50%: cos’è e come funziona.

Guida completa su tutto quello che devi sapere

Devi sostituire gli infissi, hai sentito parlare della detrazione fiscale e vuoi saperne di più?

Sono Fabrizio di Qualità infissi , e con questo articolo cercherò di spiegarti in modo semplice ma efficace qual è la procedura corretta e completa per poter ottenere la detrazione fiscale infissi 2020, in quali casi e per quanti anni potrai usufruirne, quali sono gli adempimenti necessari e infine come effettuare i pagamenti.

Nel seguito troverai un indice degli argomenti, in modo che tu possa “saltare” direttamente alla parte che ti interessa senza dover leggere obbligatoriamente tutto il post.

Detrazione fiscale al 50%: cos'è e come funziona.

Che cos’è la detrazione fiscale al 50%?

La detrazione fiscale è “l’importo che il contribuente può sottrarre dall’imposta lorda ovvero il totale delle tasse sui redditi di cui si è debitori verso lo Stato.
In parole povere, è l’importo che lo Stato ti “sconta” dalle tasse che devi pagare.
Se stai valutando la sostituzione dei tuoi infissi – finestre, persiane o avvolgibili – devi sapere che la detrazione fiscale è pari al 50% del costo sostenuto.

 

Quali spese rientrano nel bonus infissi?

Il bonus finestre viene concesso se esegui interventi che ti permettono di ottenere un miglioramento termico dell’edificio.
Rientrano anche in questo bonus la fornitura e posa in opera di:

  • finestre
  • porte d’ingresso
  • scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoi elementi accessori, purché tale sostituzione avvenga simultaneamente a quella degli infissi
  • tende da sole (a condizione che non siano orientate a nord)

Anche la sostituzione dei vetri rientra tra le spese agevolabili per il miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti vetrati esistenti.
Purtroppo le zanzariere non possono accedere alla detrazione fiscale ecobonus 2020 infissi al 50% nè come schermature solari – in quanto non rispettano il valore di gtot < 0.35) – nè come bonus casa (ristruttturazione).

 

In quanti anni posso usufruire di questo importo?

L’importo viene distribuito in 10 anni con rimborsi annuali di pari importo.

 

Detrazione fiscale infissi: un esempio per capire meglio

Poiché gli argomenti di natura fiscale sono complessi, a titolo esemplificativo ti riporto nel seguito una casistica molto comune che potrebbe aiutarti nella comprensione:

  • Luca acquista delle finestre del valore di 4.000€
  • La detrazione fiscale è del 50% quindi pari a 2.000€
  • Lo Stato diminuisce le tasse di Andrea di 200€ all’anno per 10 anni.

 

Bonus infissi: procedura

 

Quale è la procedura per poter usufruire della detrazione fiscale?

Innanzitutto, per avere diritto alla detrazione fiscale finestre devi effettuare il pagamento.

Qui sotto ti spiego come fare.

 

Come effettuare il pagamento
È indispensabile che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale di tipo speciale, da cui risulti:

  • la causale del versamento (legge 296/06 e successive modifiche, risparmio energetico);
  • il codice fiscale di chi vuole usufruire della detrazione;
  • il codice fiscale o numero di partita Iva della ditta venditrice

A questo proposito, ti rimando alla lettura del paragrafo Come effettuare il pagamento per poter usufruire del bonus 110% per comprendere bene l’importanza di effettuare correttamente il cosiddetto bonifico parlante.

 

Come inviare le pratiche all’Enea
Successivamente al pagamento, e comunque entro 90 giorni dal termine dell’installazione degli infissi, predisponiamo telematicamente la pratica Enea.

 

Detrazione infissi 2020: domande frequenti

 

Qui di seguito trovi una lista di domande frequenti riguardanti la detrazione fiscale dei serramenti.

 

Esiste un limite massimo di spesa?

Si, per il bonus ristrutturazioni non puoi superare i 96.000€.

 

Chi può beneficiare della detrazione fiscale infissi?

Possono beneficiare del bonus serramenti:

  • proprietari o nudi proprietari
  • locatari
  • comodatari
  • il familiare convivente
  • chiunque abbia un diritto di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie).

 

Se vendo l’appartamento perdo il bonus serramenti?

Salvo diverso accordo tra le parti, può essere trasferito alla persona che subentra per la parte residua non ancora utilizzata.
In caso di decesso, invece, la detrazione passa all’erede solo se questo abita nella casa interessata o se vi trasferisce la residenza.

 

Sostituzione vetri finestre detrazione: se decido di sostituire solo i vetri, ho comunque diritto alla detrazione?

Si, anche la sostituzione dei vetri permette un miglioramento dal punto di vista termico dell’edificio.
Quindi, rientrando nel bonus serramenti, la sostituzione dei vetri dei serramenti è detraibile al 50%.

 

Posso usufruire del bonus infissi anche senza effettuare lavori di ristrutturazione?

Si, puoi usufruire del bonus finestre e infissi anche se non effettuerai lavori di ristrutturazione.

 

Devo per forza rivolgermi a un tecnico per inviare le pratiche?

Nel caso di interventi in singole unità immobiliari, quindi univocamente definite al Catasto urbano tale scheda può anche essere redatta dal singolo utente;
In tutte le fattispecie diverse da quelle di cui sopra (ad esempio, interventi che riguardano parti condominiali), la scheda deve essere sottoscritta da un tecnico abilitato.
Tuttavia, dato che la pratica non è semplicissima da compilare e inviare, ti consiglio di rivolgerti in ogni caso a un tecnico specializzato, come un architetto, geometra o commercialista.
In questo modo sarai sicuro di non sbagliare.

 

In quali casi bisogna fare le pratiche ENEA?

Per gli interventi di risparmio energetico (quindi sostituzione delle finestre, porte blindate, isolamento termico del soffitto o dei muri…) e per quelli di ristrutturazione edilizia (che permettono un miglioramento dal punto di vista termico dell’edificio).

 

Se pago l’acconto nel 2020 e il saldo nel 2021, come devo comportarmi?

Hai due opzioni:

  1. La prima è predisporre la pratica ENEA nel 2020 usufruendo della detrazione fiscale 2020 solo per ciò che hai pagato nel 2020. Mentre per il saldo pagato nel 2021 devi predisporre un’altra pratica e usufruirai della detrazione 2021.
  2. La seconda opzione è fare tutto nel 2021: in questo caso avrai diritto alla detrazione fiscale a partire dal 2022.

 

Posso detrarre la spesa sostenuta per acquisto e installazione di zanzariere?

No. Le zanzariere non possono accedere alla detrazione fiscale ecobonus 2020 infissi al 50% come schermature solari in quanto non rispettano il valore di gtot < 0.35.
Allo stesso modo non accedono nemmeno alla detrazione fiscale bonus casa (ristrutturazione).

 

Conclusioni

Spero di averti potuto aiutare nella comprensione della detrazione fiscale infissi 2020 e dell’ecobonus 110%.

Se avessi bisogno di altre informazioni che non hai trovato nel post, lascia pure un commento o leggi l’articolo in cui parlo di come calcolare l’IVA sugli infissi.

Cercherò di risponderti il prima possibile.

Se invece hai intenzione di sostituire i tuoi infissi ma non sai quale scegliere visita uno dei nostri show room ti aiuteremo nella scelta

Un caro saluto,
Fabrizio

 

Vuoi sostituire gli infissi?
Ottieni un preventivo gratuito